Mercato Libero dell'Energia: che cos'è e come funziona?

Scopri i vantaggi del mercato libero dell'energia (luce e gas) rispetto al mercato tutelato

Il mercato libero cos'è e perché conviene

Da alcuni anni, per rispettare le normative imposte dalla Comunità Economica Europea in materia di libero mercato e libera concorrenza, anche in Italia è stato liberalizzato il settore della fornitura di energia elettrica e gas metano per i privati e per le aziende.

Di conseguenza, anche per quel che riguarda la fornitura di gas naturale e di energia elettrica, i residenti sul suolo italiano possono scegliere liberamente a quale azienda rivolgersi, beneficiando delle migliori condizioni economiche offerte sul mercato libero. Non esistono limitazioni al momento di scegliere il fornitore a cui rivolgersi: l’unico vincolo è la connessione dell’abitazione rifornita con la rete distributiva nazionale. Infatti, in ciascuna area della penisola italiana, esiste solamente un distributore che si occupa fisicamente della gestione della rete distributiva, della manutenzione e del pronto intervento.

Per quel che riguarda le imprese fornitrici sul mercato libero di energia elettrica e gas, al contrario, ne coesistono diverse nello stesso territorio.

Le caratteristiche del mercato libero

In un regime di mercato libero, non esistono clausole di permanenza e gli obblighi per il cliente sono estremamente limitati: generalmente si tratta del versamento di una somma in qualità di deposito cauzionale (restituito alla fine del contratto con uno sconto nell’ultima bolletta o con un bonifico bancario) e dell’obbligo di un preavviso di qualche settimana al momento di voler eventualmente cambiare di fornitore.

Il cliente può cambiare liberamente di fornitore, scegliendo tra le proposte migliori, sfruttando prima di tutto i comparatori online di tariffe luce e gas affidabili, come ComparaSemplice.it, per il confronto delle offerte di fornitura di energia elettrica e di gas.

I fornitori di energia sono tenuti a rispettare un apposito codice stilato dall’autorità per l’energia elettrica ed il gas. Questo codice prevede alcune norme in materia di trasparenza delle tariffe, obblighi di informazione, limitazioni dei prezzi e composizione delle bollette. In questo modo, il cliente può scegliere con sicurezza e consapevolezza l’offerta più adatta alle sue esigenze.

La legge italiana non obbliga i residenti nel territorio della Repubblica a scegliere per forza di aderire al libero mercato. In questo caso, per i clienti che scelgono di non passare al regime di libero mercato, la legge prevede l’applicazione del cosiddetto servizio di ‘maggior tutela’, finché i due regimi coesisteranno, o il passaggio a offerte "controllate" entrate in vigore il 1° gennaio 2018: le offerte PLACET.

[Torna all'indice]

Differenze tra mercato libero e servizi a maggior tutela

Dal 1 Luglio 2007 il mercato dell’energia è diventato libero. Chi ha sottoscritto allora un nuovo contratto a partire da quella data, ha potuto scegliere a quale regime aderire: quello del mercato libero o quello del mercato tutelato.

Le tariffe sulla luce del mercato libero consentono di risparmiare, perché presentano prezzi più contenuti rispetto quelli applicati ai clienti del servizio a maggior tutela, perché soggetti al regime di libera concorrenza.

Per poter confrontare le offerte delle varie compagnie che garantiscono servizi di energia elettrica sul mercato libero e scegliere quella più conveniente, puoi utilizzare il nostro comparatore gratuito, per visionare nei dettagli cosa offrono i vari attori protagonisti del mercato (le tariffe dipendono anche dal vostro profilo cliente, oltre che dal prezzo per kWh).

[Torna all'indice]

Cosa significa passare da regime di maggior tutela al mercato libero?

Durante il regime di monopolio, si era soggetti al distributore regionale per la fornitura di luce elettrica e gas naturale. Oggi, invece, sono presenti molteplici proposte di diversi operatori che offrono la fornitura di elettricità e gas a differenti prezzi e con differenti condizioni di servizio.

Gli impianti di erogazione della materia energia o gas non cambiano, poiché sono legati all’azienda locale che detiene l’appalto di distribuzione (es. a Milano A2A, a Roma ACEA).

Quello che cambia è il fornitore dell’energia che, in accordo con il distributore, erogherà nella residenza del cliente l'energia o il gas.

Questo comporta quindi che i costi in bolletta possono esser suddivisi più esplicitamente. Ci sarà una componente prezzo dell’energia fornita che rispetterà l’accordo di offerta firmato dal cliente con il partner del mercato libero. In aggiunta ci saranno le accise e i costi di distribuzione che sono definiti dall'Autorità, a prescindere dall’operatore scelto.

Passare dal mercato di maggior tutela al mercato libero è molto semplice. Basta scegliere il proprio operatore e sottoscrivere l’offerta desiderata o considerata più vantaggiosa. Il passaggio può avvenire in un periodo che oscilla dai tre ai quattro mesi per l’attivazione. Molte offerte sono vincolate per dodici mesi, ma solamente per il prezzo. Infatti, è nei diritti dell’utente quello di poter tornare a regime di maggior tutela in qualunque momento.

[Torna all'indice]

Come scegliere tra le offerte del mercato libero

Quando scegli il tuo fornitore di luce e gas in regime di libera concorrenza, devi valutare i seguenti elementi che incidono sulla fornitura.

Il costo della materia prima (luce e gas): è il fattore più rilevante in fase di confronto delle offerte, poiché è ciò che differenzia il costo delle bollette, a parità di consumo.

Tipo di tariffa (monoraria, multioraria): qual è il tuo stile di consumo? Quando avviene, durante la settimana, il maggior assorbimento di energia elettrica? Se la tua casa è abitata prevalentemente durante la sera, nei weekend e durante i giorni festivi, una tariffa bioraria o multioraria può farti risparmiare. Quelle indicate, sono solitamente le fasce orarie durante le quali il prezzo per la luce è più basso. Se utilizzi i grandi elettrodomestici senza fare caso a orari e giorni della settimana, un'offerta monoraria è ciò che può aiutarti a risparmiare.

[Torna all'indice]

Comparasemplice

Servizi
Guide Energia
Operatori Confrontati

Valuta il nostro servizio di comparazione

Media: 5 su 5
Basata su 28 recensioni cliente

News

Tutte le news