Codice POD luce: cos’è e dove trovarlo con o senza bolletta

Cos’è e come trovare il codice del punto di prelievo

1
2
3
4
AVANTI

Proseguendo si accettano i Termini e le Condizioni del servizio

Cos'è il codice POD

Il codice POD (Point of Delivery – Punto di prelievo) è l'identificativo univoco dell'utenza, che viene richiesto per tutte le operazioni di fornitura dell'energia elettrica: prima attivazione del contatore della luce, subentro, voltura o disattivazione dell'utenza. Si presenta come un codice alfanumerico di 14 caratteri, inizia sempre con la sigla IT, non varia in caso di cambio di fornitore o contatore (dispositivo). In altre parole, è un numero univoco che identifica in modo inequivocabile l'utenza della luce.

Codice POD e bolletta della luce

La bolletta della luce è un documento ricco d'informazioni. Tra gli innumerevoli dati presenti nella fattura per la fornitura della luce è presente anche il codice POD. Viene segnalato tra i dati di fornitura ed è una delle voci prominenti di ogni bolletta.

La composizione del codice POD è abbastanza particolare, per questo non dovrebbe essere troppo difficile distinguerlo dagli altri codici presenti nella bolletta. La stringa, composta da 14 caratteri tra lettere e numeri, è composta da:

  • 2 lettere: il codice POD delle forniture sul territorio italiano iniziano sempre con le due lettere identificative del territorio nazionale "IT".
  • 3 cifre: sono l'identificativo del distributore.
  • 1 lettera: la lettera "E" è comune a tutti i codici ed è una sigla che sta per "Energia".
  • 8 cifre: sono il codice univoco del punto di prelievo.

In coda alle ultime 8 cifre può essere presente un'ulteriore cifra tra parentesi: si tratta di un numero di controllo che non ha importanza ai fini amministrativi. Nell'indicazione del codice POD può essere omessa.

Il numero POD è differente dal codice cliente. Quest'ultimo, infatti, è un'informazione utile a ciascun fornitore per la gestione amministrativa del cliente intestatario del contratto. Ciò significa che, a differenza del codice POD, cambiando il fornitore, il codice cliente varierà. Il dato può essere richiesto per operazioni relative alla fatturazione o per reclami e segnalazioni sulla fornitura della luce.

Come trovare il codice senza bolletta

Può capitare che non si abbia a disposizione una fattura cartacea perché si è fuori casa o perché le fatture sono tutte archiviate e difficili da raggiungere. In questo caso, ci sono tre alternative per ricavare il codice POD:

  • Online, nell'area clienti del vostro fornitore: lì si potrà accedere al codice POD sia attraverso i dati della fornitura tramite le impostazioni dell'account o aprendo una bolletta in formato digitale.
  • Contatore: nel caso di subentro o voltura potrebbe non essere così facile entrare in possesso di una fattura cartacea dell'utenza. In questi casi, si può reperire il codice POD attraverso il contatore della luce. Attenzione però, a non confondere il numero di matricola del contatore con il numero di POD. Il codice del contatore è un numero che non contiene lettere. Il codice del POD può essere reperito solo tramite i nuovi contatori elettronici (come i nuovi contatori Enel e-Distribuzione o i nuovi contatori Acea); premendo in successione il pulsante di funzione, l'informazione che cerchi, comparirà sul display.
  • Distributore locale: fornendo l'indirizzo civico dell'utenza, il distributore può rilasciare le informazioni relative al Point of Delivery. Qualora risultasse difficile anche individuare il distributore, è bene sapere che, nella gran parte dei casi, si tratta di e-Distribuzione (ex Enel Distribuzione), che ha ereditato quasi interamente la rete di distribuzione dall'ex monopolista del mercato luce.

Si può effettuare il calcolo del codice POD?

Come si è visto, il codice del Punto di prelievo è composto da diversi elementi. Se è vero che si può risalire senz'altro alle prime due lettere, alle successive tre cifre e alla sigla fissa "E" (che sta per "energia") è anche vero che il codice successivo non può essere ricavato tramite gli altri dati della fornitura (come si potrebbe fare con un codice fiscale).

Un codice importante e riservato: attenzione alle truffe

Il codice POD è particolarmente importante poiché, grazie a esso, è possibile sottoscrivere un contratto luce. Per questo è utilizzato spesso per attivare illegittimamente contratti per la fornitura di energia elettrica da agenti disonesti, che riescono a ottenere questo e altri dati leggendo la bolletta. La truffa del codice POD viene spesso realizzata da persone che si presentano a casa del consumatore come addetti Enel o di altro fornitore di energia elettrica (senza essere preannunciati da telefonate o corrispondenza dell'azienda), anche dotati di badge contraffatti o biglietti da visita. L'impostore, solitamente, chiede di vedere la bolletta e di firmare dei documenti.

Per questo è fondamentale fare attenzione a chi si fornisce il codice POD o a chi si dà accesso alla bolletta della luce. È sempre bene accertarsi di parlare con un agente autorizzato o con realtà affermate nel settore delle Web Sales come ComparaSemplice.it. Se hai qualche dubbio, chiedi all'addetto di passare nuovamente e contatta l'azienda.

Per informazioni e maggiori approfondimenti, i consulenti di ComparaSemplice.it sono a disposizione con una assistenza professionale, gratuita e non vincolante.

Contattaci telefonicamente 02 200 11 200, tramite chat oppure lasciaci email e telefono e ti richiamiamo noi.

Comparasemplice

Energia Casa e Business
Guide Energia
Fornitori di Luce e Gas

Valutazione del nostro servizio di comparazione

Media: 5 su 5
Basata su 1250 recensioni cliente

News

Tutte le news